L'Aia si è espressa ieri pomeriggio con molta chiarezza: “Il rigore non concesso al Bologna per il fallo dello juventino Iling-Junior su Ndoye è un errore evidente, prima dell'arbitro e poi dei due uomini in sala Var”. Fonti dell'Aia sono infatti intervenute telefonicamente con l'agenzia Ansa. Nessuno in questo caso si nasconde e venerdì i colloqui fra Di Bello e Forneau saranno resi pubblici nella conferenza stampa a Coverciano. In questo senso manca ancora l'ok della Federcalcio, il quale dovrebbe arrivare nel giro di poco tempo.

Come riportato dall'edizione odierna di Repubblica, Di Bello, Forneau e Nasca saranno fermati, dato che chiaramente in questo caso le colpe sono collettive. Da quel che si apprende l'arbitro era convinto di uno scontro spalla a spalla tra i due calciatori. I due uomini al Var invece hanno probabilmente la responsabilità di non aver approfondito la situazione. Nonostante la profonda amarezza per il torto arbitrale, Joey Saputo nel post partita si è recato nello spogliatoio dei rossoblù per congratularsi con la squadra per la prestazione messa in campo.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Bologna, giornata decisiva per Dominguez

Virtus, parte la stagione di Eurolega: ecco il calendario completo
Calciomercato Bologna, per Freuler serve tempo

💬 Commenti

Testata giornalistica
Autorizzazione Tribunale di Bologna
8577 del 16/03/2022

Copyright 2023 © Sphera Media | Tutti i diritti sono riservati |
È vietata la riproduzione parziale o totale dei testi senza il preventivo consenso scritto dell’editore.

Sphera Media è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 39167

Powered by Slyvi