Europei Uefa Under 21, l’Italia sbatte sulla Repubbica Ceca: termina 1 a 1, in rete Scamacca. Espulsi Tonali e Marchizza

Partita sfortunata per gli Azzurrini, puniti dagli episodi: contro la Spagna mancheranno due giocatori chiave, ma i sostituti sono all’altezza

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 

Gianluca Scamacca esulta dopo il gol del momentaneo 0-1 (Foto: Uefa)

Nella prima gara, valida per la fase a gironi della fase finale, l’Italia Under 21 di Nicolato sbatte contro la Repubblica Ceca, con la sfida che termina 1 a 1 dopo 90 minuti, più recupero, fatti di battaglie, di nervosismo - soprattutto finale - ma anche di rammarico a tinte azzurre. A Delije, in Slovenia, la prima grande chance per gli azzurrini di Nicolato che, al termine di una gara costellata di importanti occasioni per Scamacca e compagni, non riescono ad andare oltre al pareggio contro la formazione ceca. A decidere la gara la rete di Scamacca e lo sfortunato autogol di Maggiore, che ha permesso alla formazione di Krejčí di portare a casa un punto, importantissimo in vista delle prossime gare. Nicolato, oltre a fare i conti col pareggio di questa sera, dovrà fare a meno contro la Spagna (vincente per 3 a 0 contro la Slovenia, l'Italia affronterà gli spagnoli sabato sera) di Tonali e Marchizza, entrambi espulsi quest’oggi: l’Europeo non comincia bene, in termini di risultati, ma le occasioni per rifarsi ci sono, soprattutto per approdare alle Final Eight.

Le formazioni

Nicolato dà fiducia, in avanti, al tandem Cutrone – Scamacca, mentre sulle fasce Sala e Zappa hanno la meglio su Frabotta e Bellanova. Nel 3-4-1-2 ceco, invece, il 2003 Karabec viene schierato alle spalle di Lingr e Šašinka.

 

La partita

Parte meglio la Repubblica Ceca, che dopo 11’ di gioco va vicinissima al vantaggio: sul tocco di testa di Krejčí, da calcio d’angolo, interviene sottoporta Lingr, con Carnesecchi chiamato alla grandissima parata dopo pochi minuti nel corso del primo tempo. L’Italia prende coraggio e alza i ritmi, e proprio grazie al lavoro dei due centravanti sfiora lo 0 a 1 con il diagonale di destro dell’attaccante del Genoa che viene respinto da Jedlička. Ma è solamente il preludio al gol, anticipato dal tiro di Sadilek che non fa paura a Carnesecchi: al 31’ Frattesi pressa bene sul portatore palla, recuperando la sfera nella trequarti offensiva e servendola a Cutrone che, alzando la testa, premia il taglio di Scamacca, che dopo aver saltato il portiere deposita in rete la sua nona rete con la maglia dell’Under 21, regalando ai suoi il vantaggio. A 5’ dal termine, Cutrone potrebbe persino incrementare il vantaggio azzurrino, ma il tiro del centravanti del Valencia trova, ancora una volta, la parata di Jedlička.

Nella ripresa i primi a provarci sono Maggiore e Scamacca, senza fortuna: al 20’ il primo cambio, con Rovella che rileva un esausto Frattesi, ma è da questo momento che la Repubblica Ceca inizia a fare paura, prima sfiorando il gol, anzi trovandolo, con Lingr, con il guardalinee che sbandiera il fuorigico, e poi rimettendo in parità la sfida, con la sfortunata deviazione di Maggiore sulla punizione di Karabec che inganna Carnesecchi. L’Italia, forte degli ingressi di Raspadori e Bellanova, ha subito la possibilità di riportarsi avanti, ma è miracoloso Jedlička prima sulla punizione, velenosa, di Tonali, e poi sul colpo di testa di Gabbia.

Al 39’ della ripresa, la gara cambia: Higler caccia Tonali, reo di aver calpestato un avversario dopo aver commesso fallo, e l’Italia si trova in 10 uomini per gli ultimi istanti di gara, quelli decisivi per provare a cercare il vantaggio che regalerebbe tre punti alla formazione azzurra. Jedlička è straordinario, al 42’, sul colpo di testa di Raspadori, mentre sono imprecisi sia Scamacca sia Sala, che non trovano lo specchio. Nell’ultimo minuto di recupero ulteriore doccia fredda per Nicolato, con Marchizza che si guadagna il rosso a causa del secondo fallo da ammonizione della serata. Partita con più luci che ombre per gli Azzurrini, l’ostacolo Spagna ora non può fare paura.

 

 

Il tabellino della gara

Repubblica Ceca U21 – Italia U21 1-1

Repubblica Ceca U21 (3-4-1-2): 16 Jedlička; 2 Vitík, 3 Chaluš, 11 Krejčí; 4 Holík (4’ st 18 Granečný), 7 Bucha, 6 Sadílek, 21 Šulc; 19 Karabec (33’ st 20 Drchal); 12 Lingr, 10 Šašinka (43’ st 9 Janošek). Allenatore: Krejčí Karel. A disposizione: 1 Kovář, 23 Trmal, 5 Plechatý, 8 Havelka, 13 Kohút, 14 Žitný, 15 Fukala, 17 Ostrák, 22 Vaníček.

 

Italia U21 (3-5-2): 12 Carnesecchi; 15 Del Prato, 4 Gabbia, 5 Marchizza; 17 Zappa (20’ st 2 Bellanova), 7 Frattesi (20’ st 14 Rovella), 8 Tonali, 21 Maggiore (43’ st 18 Pobega), 19 Sala; 11 Scamacca, 10 Cutrone (28’ st 20 Raspadori). Allenatore: Paolo Nicolato. A disposizione: 1 Plizzari, 22 Cerofolini, 3 Frabotta, 6 Lovato, 9 Colombo, 13 Ranieri, 16 Pirola.

 

Reti: 31’ pt Scamacca (I), 30’ st aut. Maggiore (I), 34’ st Bucha.

Ammoniti: 9’ st Vitík (R), 19’ st Zappa (I), 29’ st Marchizza (I), 45’ st Del Prato (I), 47’ st Janošek (R).

Note: al 39’ st espulso Tonali (I), rosso diretto. 49’ st Marchizza (I), doppia ammonizione.

 

Recupero: 0’ pt e 4’ st.

Arbitro: Dennis Higler.

 


💬 Commenti