Resto del Carlino - Cipriani: "Arnautovic è troppo importante. Lui, Medel e Soriano sono i giocatori chiave"

Ecco l'intervista di Giacomo Cipriani, ex giocatore del Bologna

Scritto da Riccardo Austini  | 
Giacomo Cipriani (Social)

Giacomo Cipriani ha rilasciato un'intervista dove ha espresso il suo parere riguardo il Bologna, sua ex squadra dove ha giocato e della quale è anche tifoso. Ecco le dichiarazioni:

Cosa pensa di questo Bologna?
“Penso che vedremo un Bologna un po' Arnautovic dipendente, in quanto lui è un giocatore formidabile e credo che quando non ci sarà vedremo una squadra meno bella. Non mi sembra che Mihajlovic creda tanto nelle alternative del giocatore”.

Cosa apprezza di Arnautovic?
“Negli ultimi 20 anni il Bologna ha avuto tanti grandi giocatori nel reparto offensivo: da Andersson a Cruz, da Signori a Di Vaio, passando per Gilardino. Penso che Marko abbia preso qualcosa da ognuno di loro, perché è prestante, ha idee di gioco e tanta tecnica. Non ricordo un giocatore così completo, anche se ho due dubbi riguardo l'attaccante”.

Quali sarebbero?
“Non è mai stato un finalizzatore. Tuttavia, anche se dovesse fare 15 gol e magari  riuscire a segnare reti pesanti, la scommessa da parte del Bologna sarebbe sicuramente vinta. Il secondo dubbio invece è riuscire a capire se ce la farà a rimanere così continuativo nelle prestazioni. Arnautovic è un giocatore troppo importante. Dopo l'Europeo e alcuni anni in un campionato più semplice rispetto a quello italiano, bisognerà gestire al meglio le sue energie. Sicuramente però è partito col piede giusto”.

Pesa di più l'arrivo di Arnautovic o la cessione di Tomiyasu?
“Sicuramente l'arrivo di Arnautovic, perché la punta è un ruolo troppo condizionante. Tomiyasu invece era una scommessa, fortunatamente andata bene, ma inizialmente nessuno ci avrebbe scommesso sul giapponese. Magari fra i nuovi arrivi c'è qualche piacevole scoperta. Devo ammettere invece che la squadra abbia perso qualcosa a livello di leadership, con le partenze di Danilo e Palacio”.

Oltre ad Arnautovic, quali altri sono i giocatori chiave?
“Medel. Se il Bologna lo recupererà al 100% sarà come un nuovo acquisto. Lui è un giocatore chiave, anche perché può ricoprire più ruoli e permettere a Mihajlovic di cambiare più strategie di gioco. Inoltre ha tanta esperienza e giocatori come lui, Marko o Soriano, possono solo fare bene al gruppo”.

Fra i giovani chi è pronto per il salto di qualità?
“Svanberg. Lo scorso anno ha dimostrato tutte le sue qualità e lo reputo pronto per un ulteriore salto in avanti. Da lui mi aspetto molto”.


💬 Commenti