Seguici su Twitch

Primavera 1, il punto sul campionato: ok Atalanta, crolla la Roma contro l’Hellas

Risultati, gol e classifica dopo l'ultima giornata di campionato

Scritto da Giacomo Guizzardi  | 
L'Hellas esulta contro la Roma (Foto Hellas)

Continua a perdere colpi la capolista: la Roma Primavera, che fino alla fine del girone d’andata aveva, di fatto, dominato il campionato, si sta scoprendo in questo periodo fragile e soggetta a crolli, sia in termini di prestazione che di risultato. Dal terzetto di squadre che seguivano i giallorossi emerge il Cagliari, mentre in fondo alla classifica si muovono Hellas e Lecce, rendendo la lotta per non retrocedere sempre più avvincente. 

Partiamo proprio dalla squadra di De Rossi, ancora prima in classifica ma reduce dal pesante tonfo esterno contro l’Hellas: a Verona è la squadra di Corrent a imporsi con un netto 3 a 0, sfruttando, in parte, il turnover giallorosso ma soprattutto trovando punti decisivi in ottica salvezza. Di Flakus Bosilj, Bragantini e Florio i gol che mandano al tappeto la Roma, costretta ora a guardarsi le spalle. Roma prima con 45 punti, Hellas dodicesimo con 27.

 

Alle spalle dei giallorossi spicca il Cagliari, in serie positiva, che nel posticipo della quarta giornata di ritorno supera nettamente la Spal con un netto 4 a 2: di Luvumbo – doppietta –, Yanken e Kourfalidis le reti che permettono alla squadra di Agostini di issarsi, in solitaria, al secondo posto, con 38 punti fatti. Altra sconfitta, invece, per la formazione di Mandelli, che nonostante le reti di Wilke Braams e di Noireau esce battuta da Cagliari, rimanendo bloccata in penultima posizione con 17 punti fatti.

 

La recupera in extremis la Sampdoria che, al terzo posto con 36 punti, pareggia all’ultimo secondo contro il Bologna, nella sfida che vi abbiamo raccontato qui: Pyyhtia croce e delizia: la Sampdoria la pareggia all’ultimo contro il Bologna.

 

Netto 3 a 0 per l’Inter di Chivu, che nel Derby d’Italia contro la Juventus non sbaglia approccio e si porta a casa tre punti che valgono la quarta posizione in classifica: di Hoti, Jurgens e Abiuso i gol che stendono la formazione di Bonatti, che con questa sconfitta perde leggermente di vista le squadre che la precedono in classifica. Juventus scavalcata proprio dall’Inter, con i bianconeri che riescono a rimanere agganciati al treno playoff. 

 

In sesta posizione troviamo invece il Sassuolo, che nella partita d’alta quota contro la Fiorentina infligge un pesantissimo 3 a 0 alla formazione di Aquilani, incapace di trovare continuità. I neroverdi di Bigica sistemano la pratica grazie a due difensori: di Paz la rete che apre danze, mentre la doppietta dell’olandese Flamingo, di professione difensore centrale, mette in ghiaccio la gara. Sassuolo a quota 33, Fiorentina due punti più sotto.

 

Tra le due squadre si infila l’Atalanta, che rifila la seconda sconfitta consecutiva al Milan: i bergamaschi vengono trascinati dal nuovo acquisto Cissè, autore di una doppietta, mentre di Sidibe il gol che chiude la contesa. La formazione di Brambilla è quindi settima in classifica, appaiata al Sassuolo, mentre il Milan rimane in nona posizione con 30 punti fatti. 

 

Finisce in pareggio la sfida tra Torino ed Empoli: 1 a 1 il risultato finale tra le due squadre, con la formazione empolese di Buscè che la sblocca con Lozza ma si ritrova a subire il pareggio di Caccavo nel finale. Granata decimi in classifica con 30 punti, Empoli quattordicesimo con 24, appena fuori dalla zona playout e quindi, al momento, in salvo. 

 

Perde a sorpresa il Genoa, che contro il Lecce, in casa, cade per 1 a 0: sconfitta importante per i ragazzi di Chiappino, che perde così, almeno per il momento, la possibilità di rimanere agganciato alla vetta. La decide Lemmens, terzino goleador, che regala alla formazione di Grieco ulteriori speranze in termini di salvezza: il Lecce accorcia sul Bologna e si porta a un solo punto di distanza dai rossoblù, trovando una vittoria che mancava da parecchi turni.

 

Si mette in salvo l’Hellas Verona, come detto prima, mentre è stata rinviata per maltempo la gara tra Pescara e Napoli; Bologna e Lecce in zona playout, Spal e Pescara, appunto, in zona retrocessione diretta.  

La classifica

Roma 45
Cagliari* 38
Sampdoria 36
Inter 35
Juventus 34
Sassuolo 33
Atalanta 33
Fiorentina* 31
Milan 30
Torino 30
Genoa* 28
Hellas Verona 27
Napoli** 25
Empoli 24
Bologna 23
Lecce 21
Spal 17
Pescara* 8

 

 

LEGGI ANCHE: Under 18, Roma vittoriosa a Bologna: finisce 2 a 1


💬 Commenti